Natale In Romania

Natale, o Craciun in Romania, come in quasi tutti gli altri paesi, si celebra il 25 dicembre. Questa stagione è molto speciale per i rumeni perché si preannuncia un cluster di festival. Mese celebrazioni lunghe Christmas partire dal 6 dicembre, il giorno di San Nicola, seguito dal giorno Ignat il 20 dicembre, vigilia di Natale il 24 dicembre, Natale il 25 dicembre, notte di San Silvestro il 31 dicembre, Santo Giorno Basils il 1 ° gennaio, Boboteaza (giorno dell’Epifania) il 6 gennaio e Santion (festa di San Giovanni), il 7 gennaio. Quindi, è ovvio che i preparativi per questa stagione dei festival può essere molto frenetico. Non solo questo, della Romania le tradizioni natalizie sono molto diverse da quelle degli altri paesi. Essere religiosi e fieri della loro antica tradizione, ancora romeni sono riusciti a mantenere i loro riti pagani e leggende vivo. Se siete curiosi di conoscere rumeni celebrazioni natalizie, continuare a leggere per scoprire come i rumeni festeggiano il Natale.



Tradizioni di Natale e doganali in Romania

Nonno Krechun E San Nicola
Il concetto di Babbo Natale è un po ‘diverso in Romania. San Nicola e Babbo Natale sono diversi nella tradizione romena. San Nicola fa la sua visita il 6 dicembre, mentre il nonno Krechun, la versione rumena di Babbo Natale, porta regali di Natale e albero di Natale il 25 dicembre. Secondo la credenza rumeno, la stalla dove nacque Cristo, appartiene al nonno Krechun.

Carols
Rumeno periodo natalizio è caratterizzato da canti melodiosi cantate da bambini, specialmente il primo giorno di Natale. I bambini tenere stelle di carta dipinte con scene bibliche e il leader del gruppo di canto detiene una stella splendidamente impreziosito legno chiamato Steaua. Carolers ricevere tanti doni da ogni casa, in cambio delle loro prestazioni. Questi doni possono essere mele, noci, dolci tradizionali o anche denaro. La pratica di canti canto è noto come Colinide. Steaua, TreiPastori e Mos Craciun sono alcuni dei popolari rumene canti di Natale.

Ignazio
Ignazio è eseguita cinque giorni prima di Natale, ovvero il 20 dicembre, in onore di S. Ignazio. Questa occasione è caratterizzato da sacrificare un maiale che si fa in ogni famiglia rumena. È interessante notare che i maiali scelti per il sacrificio sono ben nutriti, spesso del peso di una media di 300 chili. Il sacrificio di solito è fatto nel cortile della casa da taglio la gola del maiale con un coltello affilato. Una volta che la matriarca riempie muso del maiale con cannucce e singes esso, il patriarca fa un simbolo della croce sulla testa dell’animale. La carne benedetta viene poi cotto e banchetto funebre del maiale è servito a familiari e amici.

Ajunul Craciunului Celebrazioni
Il termine Ajunul Craciunuli implica la vigilia di Natale. La celebrazione della vigilia di Natale inizia con la decorazione di alberi di Natale. Segue il rito dello scambio di doni. Mos Craciun o Nonno Krechun, il rumeno Babbo Natale, consegna regali di Natale ai bambini. A differenza di altri paesi, i bambini non lasciare caramelle o biscotti per la loro Santa. Nodo a forma di pane, dolci, frutta e dolci sono alcuni dei regali di Natale più comuni.

Cena di Natale
Rumeno cena di Natale o Craciun è un multi-portate. Ricette schiocco delle labbra tra cui diversi tipi di salsicce, vino di prugne, sottaceti e Sarmale (crauti ripieni di carne di manzo e di maiale, timo, riso e spezie) sono alcuni dei piatti tradizionali serviti. La cena si conclude con l’elaborato Cozonaci, un dolce pieno di uvetta e noci.

Rumeni celebrazioni natalizie seguire una diversa tradizione che ha più somiglianze con il vecchio mondo. Mentre Natale in tutto il mondo si celebra in un avatar moderna, romeni continuano a detenere la loro tradizione e rituali cara ai loro cuori.

Home Decorazioni di Natale
Baciarsi sotto il vischio
Decorazioni di Natale da tavolo
Vacanze mazzolini
Jingle All The Way
Candela E Centrotavola Verdi
Natale Movie Quotes
Romantico Natale Film
Pop Christmas Songs
Film di Natale 2012
Holly e Ivy superstizioni